Tu sei qui

Seminario di Letteratura italiana

Il 21 marzo nell'aula magna del nostro istituto si è tenuto un interessante seminario dal titolo: Morire per le idee. Vita letteraria di Pier Paolo Pasolini.
Il seminario, organizzato dall' agente editoriale Marco Di Bella in collaborazione con il dipartimento di lettere, trae spunto da una pubblicazione dallo stesso titolo del 2010 riedita 2015 per Bompiani dello stesso relatore prof. Roberto Carnero docente di lettere presso il liceo scientifico di Cantù.
Roberto Carnero ­è docente di ruolo di Lingua e letteratu­ra italiana al Liceo Scientifico Statale­ "Antonio Sant'Elia" di Cantù (Como) e p­rofessore a contratto di Didattica della­ letteratura italiana presso l'Universit­à degli Studi di Milano. Critico lettera­rio per diverse testate (tra cui la "Dom­enica" del "Sole 24 Ore"), ha pubblicato­ studi su autori e tendenze della letter­atura italiana dell'Otto e Novecento, tr­a cui Morire per le idee. Vita letteraria di P­ier Paolo Pasolini (Bompiani 2010) e ­Under 40. I giovani nella nuova narrati­va italiana (Bruno Mondadori 2010). Per Giunti TVP -­ Treccani è autore, con Giuseppe Iannacc­one, di un corso in sei volumi di letter­atura italiana per il secondo biennio e ­l'ultimo anno dei licei dal titolo Al cuore della letteratura ­(versione in tre volumi per gli istituti­ tecnici e professionali con il titolo I colori della­ ­letteratura­).­

Sito del Liceo Scientifico "E. Fermi" di Paternò - sede e amministrazione Corso Del Popolo, N.1 - 95047 Paternò Tel.: +39 095 6136700  – Fax: +39 095 846400 - E-mail: ctps03000p@istruzione.it - PEC ctps03000p@pec.istruzione.it  cod. mec. CTPS03000P - C.F. 80011360874 - Codice Univoco Ufficio: UF2OT7

Sito realizzato da Michelangelo Nicotra su modello rilasciato da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia. Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.