Tu sei qui

Non si è trattato del solito incontro con l'autore.........

Tags: 

Non si è trattato del solito incontro con l’autore… Giorno 25 ottobre 2018, nell’aula magna del nostro liceo, si è svolta un’attività inerente alle iniziative promosse da Libriamoci per incentivare e diffondere la passione per la lettura tra i giovani studenti.

Ad un progetto di lettura fa seguito solitamente una giornata dedicata a riflessioni, analisi di passi scelti, confronto di idee. Il lettore associato alla nostra scuola però si è subito rivelato molto particolare: si è trattato infatti dello scrittore Salvatore La Porta che ha al suo attivo diversi volumi e che, recentemente, ha pubblicato per Il Saggiatore “Less is more” un saggio Sull’arte di non avere niente. Quale migliore occasione allora per darsi da fare e leggere il suo testo nell’attesa di incontrarlo?

Ciò che ha colpito principalmente la platea, costituita dagli alunni delle classi II B, II B s.a., III A s.a., è stato l’approccio inconsueto ed efficace dell’interlocutore che non ha parlato del suo libro, se non indirettamente, ma ha saputo creare un’atmosfera di insolita intesa con i ragazzi che si sono trovati immediatamente a loro agio e, nel corso dell’incontro, hanno affrontato, in forma di dialogo, riflessioni profonde sui temi delicati e affascinanti della libertà e della felicità.

Siamo veramente liberi? Sappiamo cosa vogliamo?  Le nostre scelte ci condurranno alla felicità o ci renderanno schiavi, trasformando ciò che prima era un sogno in un divertimento che non ci piace più e dal quale ci sentiamo opprimere?

Così, fedele a quanto dichiarato nell’epilogo del suo scritto, La Porta non ha inteso proporre lunghi elenchi di esempi disorientando gli ascoltatori, ma li ha provocati ricorrendo ad un linguaggio schietto e diretto, scardinandone pregiudizi e convenzioni, insinuando il dubbio e lasciando loro il gusto della ricerca, per sollecitarli ad intendere il significato profondo dell’esistenza umana, per arrivare alla radice di se stessi, lontani dalla schiavitù del possesso e dall’omologazione che impediscono il coraggio e rendono la vita infelice e terribilmente soffocante.

(Organizzazione a cura delle prof.sse Alfina Scarcella e Carmela Licari)

Sito del Liceo Scientifico "E. Fermi" di Paternò - sede e amministrazione Corso Del Popolo, N.1 - 95047 Paternò Tel.: +39 095 6136700  – Fax: +39 095 846400 - E-mail: ctps03000p@istruzione.it - PEC ctps03000p@pec.istruzione.it  cod. mec. CTPS03000P - C.F. 80011360874 - Codice Univoco Ufficio: UF2OT7

Sito realizzato da Michelangelo Nicotra su modello rilasciato da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia. Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.