Tu sei qui

ON THE MOVE 28 GENNAIO-4 FEBBRAIO 2019

Tags: 

Il nuovo progetto Erasmusplus ON THE MOVE ha realizzato la prima mobilità a Kielce in Polonia dal 28 gennaio al 4 febbraio 2019 presso la scuola VI LiceumOgólnoksztalcaceim. JuliuszaSlowackiego.

Gli alunni Beatrice Boninelli, Barbara Maenza, Francesco Meli, Alessia Prezzavento, Ettore Risicato, Carlo Uccellatore e i docenti Olga Dovì e Francesca Scuderi hanno trascorso una settimana intensa sia dal punto di vista culturale sia ricreativo. Il sindaco della città BogdanWenta ha ricevuto le rappresentanze delle scolaresche con grande simpatia e professionalità rispondendo alle svariate domande dei partecipanti sorpresi molto piacevolmente, oltre che dalla sua notevole apertura mentale, anche dalla sua capacità di parlare inglese, spagnolo e tedesco fluentemente.

https://youtu.be/y4dLfK0tBn4

Le famiglie e i colleghi polacchi, la Preside Mrs. R. Walęcka, la coordinatrice Mrs. G. Kulakowska, Mr. M. Kowalczyk, Mrs. A.Makowska, Mrs. B.Staniewska hanno accolto tutti i docenti e gli studenti italiani, francesi, spagnoli e tedeschi con grande affetto e disponibilità. E’ stato scelto il logo del progetto e si è lavorato sul tema della migrazione e immigrazione,  specificando le attivitàpreparatorie alla prossima mobilità. Si è visitato Cracovia, Tokarnja , il Castello di Chęciny, della Regina Bona Sforza, figlia di Gian Galeazzo e consorte di Sigismondo I, ma soprattutto si è fatta “storia vera” quando  abbiamo visitato i campi di Auschwitz-Birkenau. Un momento forte emotivamente che ci ha fatto conoscere, vedere e capire eventi terribili della storia umana.

Osservare gli studenti in silenzio, curiosi e intimoriti allo stesso tempo, attenti e interessati ai chiarimenti fatti dalla bravissima guida testimonia ancor di più la valenza didattica dei progetti Erasmusplus.

Questa la  testimonianza di una nostra alunna Alessia Prezzavento 4 C:

 “Questo è stato il mio primo progetto Erasmus, quindi la mia prima esperienza fuori dall’Italia ospitata da una famiglia.

Prima di partire avevo un po’ paura, non sapevo se mi sarei trovata bene con la ragazza che mi ospitava o se sarebbe stato facile comunicare tutto il tempo in inglese, dal momento che non è una nostra abitudine, ma allo stesso tempo ero felice, eccitata per questa nuova esperienza e non vedevo l’ora di scoprire come si sarebbe rivelata.
Non appena ho conosciuto la mia famiglia ospitante mi sono trovata subito bene, sono stati gentilissimi e non mi hanno fatto mancare nulla, per quanto riguarda il resto dei y c un’ragazzi erano delle persone magnifiche e disponibili e hanno fatto di tutto per far sì che ci divertissimo durante il nostro soggiorno.
Eravamo ragazzi provenienti da: Polonia, Germania, Spagna, Francia e Italia eppure non mi sono mai sentita diversa, ero una ragazza come tutte le altre, anzi abbiamo scoperto di avere molte cose in comune, abbiamo fatto amicizia con la maggior parte di loro, non solo con i nostri ospitanti, e abbiamo condiviso momenti sereni e, per me, indimenticabili.
Se mi chiedessero se volessi rifare questa esperienza non esiterei un attimo a rispondere di si, è stata la mia prima volta ma spero che non sia l’ultima perché è stata davvero bellissima.”

Appuntamento in Francia al più presto con un nuovo gruppo di allievi e docenti.

https://drive.google.com/open?id=0B_PlsKxq3WH8aHYxWURUOG5KSjFoZmdRbWVTR3J5SlFNSUtV

The new Erasmusplus project ON THE MOVE realized its first  mobility in Kielce, Poland at VI LiceumOgólnoksztalcaceim. JuliuszaSlowackiego from the 28th January to the 4th February 2019. Our pupils Beatrice Boninelli, Barbara Maenza, Francesco Meli, AlessiaPrezzavento, Ettore Risicato, Carlo Uccellatore and their teachers Olga Dovì and Francesca Scuderi experienced a very intense week full of entertaining and interesting cultural activities. French, German, Italian, Polish and Spanish students and teachers attended a meeting with the Mayor of Kielce, Bogdan Wenta,  who was addressed several questions by the participants of the project. We all were under the impression of Mr. Wenta’s knowledge of three languages and his open-minded attitude towards young people.

All families and our Polish colleagues, the Headmistress, Mrs. R. Walęcka, the coordinator Mrs. G. Kulakowska, Mr. M.Kowalczyk, Mrs. A.Makowska, Mrs. B.Staniewska gave a warm and friendly welcome to all participants. We chose the logo of the project, we worked  on the topic of migration and immigration and we defined the activities to develop before next mobility. We visited Krakow, Tokarnja,  Chęciny Castle belonging to the Italian Queen Bona Sforza, married to Sigismund I and we had the chance to live “real history” when we visited Auschwitz-Birkenau concentration camps. It was a very strong moment from an emotional point of view that gave us the chance to know, see and understand awful events of human history. Watching all our international students silent, curious and afraid at the same time, motivated and interested at the brilliant guide’s explanation is a stronger evidence of the didactic importance of Erasmusplus projects. Alessia Prezzavento wants to give a personal witness of her positive experience aa she writes:

" This was my first Erasmus project, my very first experience abroad hosted by a foreign family. Speaking English is not part of my daily life, so I was nervous but excited at the same time to make use of it for the whole week. As soon as I met my hosting family, I immediately felt part of it. This was an unforgettable experience that made me possible not only to meet extraordinary people but also to have a great time together. We were students coming fromPoland, Germany, Spain and Italy but I never felt “different”, I was a girl like all the others, we found out to have a lot of things in common, we started to become friends with most of the international group by sharing quiet but above all unforgettable moments together! If somebody asked me I would like to repeat this amazing experience I could definitely answer only “yes”. It was my first time as an Erasmus student but I hope not the last one since it was really gorgeous! "

Next meeting in France very soon with a new group of students and teachers.

 

 

Sito del Liceo Scientifico "E. Fermi" di Paternò - sede e amministrazione Corso Del Popolo, N.1 - 95047 Paternò Tel.: +39 095 6136700  – Fax: +39 095 846400 - E-mail: ctps03000p@istruzione.it - PEC ctps03000p@pec.istruzione.it  cod. mec. CTPS03000P - C.F. 80011360874 - Codice Univoco Ufficio: UF2OT7

Sito realizzato da Michelangelo Nicotra su modello rilasciato da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia. Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.