Tu sei qui

Il Fermi incontra Adriana Pannitteri

Si è svolto giorno 17 gennaio 2018 presso l'Aula Magna del nostro Liceo un sentito incontro con la dottoressa Adriana Pannitteri in occasione della sua ultima pubblicazione, il romanzo Cronaca di un delitto annunciato, ispirato liberamente a una storia vera di femminicidio. L'organizzazione dell'evento culturale, promosso dal sig. Gulisano, titolare dell'omonima libreria, valorizzato dal dirigente, prof. Biuso, e curato dai docenti Santangelo e Scarcella e da quanti hanno sollecitato in classe la lettura del romanzo, ha consentito ai ragazzi di riflettere, di analizzare, di discutere con l'autrice e di porsi in maniera critica di fronte non solo a tematiche attuali e scottanti, a valori di portata universale, quali l'amore coniugale e familiare, il rispetto, il pentimento, ma anche a strategie narrative miste, tipiche del romanzo di taglio psicologico.

Infatti le classi coinvolte nell'iniziativa, IB-IBsa-VA-VB-VD-VE-VF-IVB-IIIA-IIIB-IIIBsa, dopo aver letto e discusso il romanzo con i docenti, hanno sottolineato alcuni aspetti strutturali: la triplice voce narrante e l'intreccio costante con ripetuto ricorso all'analessi; l'interpretazione “al maschile” della vicenda, secondo l'ottica dell'assassino, per un tentativo di consapevolizzare le vere motivazioni che hanno condotto all'omicidio; l'attenzione al dettaglio e alla descrizione di luoghi che, secondo le dichiarazioni dell'autrice, ricordano da vicino la sua Sicilia e in particolare la città di Paterno, da dove provengono i suoi genitori. Gli alunni hanno riconosciuto la complessità delle tematiche: quella principale inerente il femminicidio; l'alienazione provocata dal lavoro; la difficoltà nella costruzione di una famiglia e l'amore incondizionato per un figlio; l'espressionismo della figura di Antonio, il protagonista, preso da forte depressione e dall'incapacità di essere importante per qualcuno, di catalizzare l'attenzione su di sé, di avere un ruolo stimato; la solitudine della figura della giornalista, che parla in prima persona e che appare nel testo incapace di avere una vita vera e di autodeterminarsi, ingabbiata com'è nel suo ruolo.

Soddisfatti del risultato ottenuto, i docenti concordano nell'affermare che tali iniziative, oltre a promuovere la lettura, oggi sempre meno praticata, sviluppano nei ragazzi le competenze critiche ed ermeneutiche di accostarsi alla realtà circostante in modo attivo, evitando di subirla inermi e rassegnati.

 

Sito del Liceo Scientifico "E. Fermi" di Paternò - sede e amministrazione Corso Del Popolo, N.1 - 95047 Paternò Tel.: +39 095 6136700  – Fax: +39 095 846400 - E-mail: ctps03000p@istruzione.it - PEC ctps03000p@pec.istruzione.it  cod. mec. CTPS03000P - C.F. 80011360874 - Codice Univoco Ufficio: UF2OT7

Sito realizzato da Michelangelo Nicotra su modello rilasciato da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia. Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.