Tu sei qui

Al liceo 'E. Fermi' di Paternò inizia il percorso di alternanza scuola lavoro

Lunedì 18 aprile 2016 nella galleria del centro commerciale "Porte di Catania" si è svolta la competizione provinciale di un progetto di alternanza scuola lavoro realizzato anche dal Liceo Scientifico Enrico Fermi di Paternò nel corso del corrente anno scolastico. Gli studenti delle classi 3E e 4C sono stati coinvolti nel percorso denominato "Biz" e proposto dalla IGS s.r.l. Impresa Sociale, partner tecnico dell'Associazione Students Lab Italia, che attraverso corsi specifici mira alla più elevata formazione degli studenti con la creazione di un efficace raccordo tra il mondo degli studi e il mondo del lavoro; allo sviluppo quindi di competenze trasversali che promuovano una nuova cultura manageriale e diffondano la pratica dell'innovazione. Il percorso prevedeva la creazione e la gestione di una "mini impresa" da parte degli studenti all'interno dell'ambiente scolastico, con l'uso di tecniche metodologiche particolarmente efficaci (quali quelle del "learning by doing", del "cooperative learning" e della "Jigsaw Classroom"), e mirava a sviluppare competenze comunicative e organizzative, suscitando nuove vocazioni imprenditoriali tra i giovani.

La competitività lavorativa ha dunque inizio nella scuola e gli studenti delle due classi partecipanti del Liceo Fermi - seguiti dalla Dott.ssa Silvia Stagno in qualità di trainer d'azienda, coordinati nel percorso formativo dalla Prof.ssa Maria Nicolosi e dai tutor Proff. Barbara Bella e Alessandro Napoli - hanno superato brillantemente ogni fase di svolgimento del percorso: dalla principale fase di individuazione del prodotto, alla fase finale di diventare i manager di una "start up" e gestori del proprio budget.

Dopo aver preparato un "business plan" e determinato la strategia commerciale, hanno raccolto le quote del capitale sociale e pianificato il finanziamento degli acquisti delle materie prime e dello stock; in seguito, nella fase di "Fund raising" i ragazzi hanno altresì realizzato diverse azioni - mini tornei sportivi, fiere del dolce e del salato, lotterie, ricerche di sponsor - per poter incrementare il loro capitale e dar vita alla formazione del loro prodotto.
Hanno in buona sostanza costituito ben cinque diverse "minicompanies" e ognuna di queste, a sua volta, sempre sotto la supervisione del "Trainer" (della Students Lab) e con il supporto di un "Tutor" (interno), ha dato vita ad una vera e propria mini-impresa, raccogliendo un capitale sociale, assumendo le cariche sociali, realizzando concretamente i propri prodotti ed esponendoli da ultimo sul mercato.

Gli studenti hanno inoltre incontrato delle figure rappresentative del modo dell'impresa che, attraverso la loro esperienza, hanno testimoniato le difficoltà e le soddisfazioni che il lavoro comporta ed hanno reso sempre più vicino il mondo dell'impresa al mondo della scuola, riuscendo pertanto a fabbricare ed ordinare "nuovi" prodotti da loro stessi ideati, presentandoli e vendendoli dapprima a tutta la comunità scolastica durante una fiera allestita all'interno del Liceo stesso il 9 aprile scorso.

Lo step successivo ha visto, ancora, i ragazzi partecipare ad una competizione locale, per meglio confrontarsi e concorrere anche con studenti di altre scuole dello medesimo territorio che hanno partecipato anch'essi allo stesso programma formativo. Tutti hanno presentato il loro prodotto al pubblico e sono stati valutati da una giuria che, alla fine della competizione, ha premiato le mini imprese più significative, selezionandole per un'altra più grande manifestazione stavolta a competizione regionale. Senza esclusione, ogni singolo studente si è distinto per impegno, originalità e creatività e due "minicompanies" - del Liceo Fermi di Paternò - hanno ricevuto riconoscimenti: La "Thinking Big S.p.A." per l'ottimo rapporto qualità prezzo - Miglior Business Idea e la "CIRONI S.p.A." per la buona business idea declinata nel rapporto del team - Miglior Team.

La competizione locale è stata finora il momento conclusivo di questa prima fase.
Le "minicompanies" vincitrici sfideranno altre aziende in nuove competizioni regionali e, chissà, potranno forse confrontarsi, anche a livello nazionale, con una fetta di mercato sicuramente più ampia rispetto a quella circoscritta dell'istituto o del centro commerciale della loro provincia.

Se l'obiettivo formativo del progetto, in coerenza con quanto dettato dalla nuove norme in ambito scolastico (L.107/2015 co.33-44), è quello di creare sinergie positive tra scuole, università e attività lavorativa, nonché orientare i giovani (che frequentano gli istituti secondari di secondo grado) nel mondo del lavoro, stimolandone l'auto impiego per ridurre il gap tra formazione e occupazione e contribuire allo sviluppo socio-economico del territorio, il Liceo Scientifico E. Fermi di Paternò ha sicuramente centrato l'obiettivo.

prof.ssa Maria Nicolosi

Sito del Liceo Scientifico "E. Fermi" di Paternò - sede e amministrazione Corso Del Popolo, N.1 - 95047 Paternò Tel.: +39 095 6136700  – Fax: +39 095 846400 - E-mail: ctps03000p@istruzione.it - PEC ctps03000p@pec.istruzione.it  cod. mec. CTPS03000P - C.F. 80011360874 - Codice Univoco Ufficio: UF2OT7

Sito realizzato da Michelangelo Nicotra su modello rilasciato da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia. Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.